Avete attivato il countdown? Da oggi mancano esattamente 7 giorni alla vigilia di Natale. Per quanto mi riguarda i regali sono già sotto l’albero, il panettone gluten free è pronto, l’outfit per le feste già deciso, il menù del 25 concordato, mancano solo gli ultimi dettaglia. E visto che la mia adorata nipotina non festeggerà qua con me, come sapete vive all’estero, ho deciso di scartare in anticipo un regalo, quello ricevuto de Saal digital. Difatti, qualche settimana fa, sono stata selezionata per una prova prodotto dell’azienda e sono talmente soddisfatta che ho pensato di parlarvene al fine di darvi qualche suggerimento per un regalo personalizzato che, non solo vi farà fare bella figura ma andrà dritto al cuore. Il prodotto da me testato è uno dei favolosi #fotoquadri proposti dell’azienda, nella fattispecie ho scelto quello in tela dalla fibra tessile di ottima qualità con una struttura in canvas raffinata e resistente ed una cornice in vero legno. Però, tra i fotoquadri in vendita,  trovate anche quelli stampati su: pannello PVC, alluminio-dibond, metacrilato o alluminio-dibond Butlerfinish. Per ordinarlo ho solo scaricato la loro app (facile e super intuitiva) sul pc, selezionato il formato (si può anche personalizzare in base alle esigenze), scelto la foto (se avete foto scattate dal cellulare e, non da una fotocamera professionale, potete ottenere comunque una qualità di stampa ottima se rispettate i suggerimenti dell’app), deciso la cornice (nera o bianca), richiesto le sospensioni, inviato l’ordine e atteso comodamente la consegna.Cosa mi è piaciuto cosi tanto da spingermi a parlarvene? In primis la grande serietà e professionalità dell’azienda visto che l’ordine è stato evaso nei tempi, l’imballaggio che permetteva realmente la protezione del prodotto da eventuali colpi dovuti al trasporto e la precisione dell’app. Secondo poi ho adorato la cornice in vero legno, elegante e raffinata. La stampa su tela decisamente meravigliosa che ha lasciato i colori inalterati preservando la qualità dello scatto. Infine la tela è montata a mano sul telaio e come potete vedere dalle foto il lavoro finale è a dir poco perfetto, invece, le sospensioni sono facilissime da montare da soli e le trovare nella confezione.

Detto questo, vi lascio una ricetta super golosa e inzupposa: la ciambella giorno e notte.  Non sapendo se Babbo Natale ha qualche intolleranza ho pensato di preparala con la farina senza glutine cosi, il 24 dicembre, quando verrà a lasciare i doni troverà qualcosa di diverso da sgranocchiare.

Print Recipe
Ciambella giorno e notte senza glutine
Teglia 22 cm
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
10 porzioni
Ingredienti
per la ciambella
Tempo di preparazione 15 minutes
Tempo di cottura 45 minutes
Porzioni
10 porzioni
Ingredienti
per la ciambella
Istruzioni
  1. Separare i tuorli dall'albume e montare quest'ultimi a neve con un pizzico di sale. In una seconda ciotola lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il burro e l'aroma di limone. Una volta ottenuto un composto spumoso, liscio ed omogeneo aggiungere la farina, il latte ed il lievito. Incorporare gli albumi mescolando delicatamente dall'altro verso il basso. Dividere in due l'impasto e , in una metà, aggiungere il cacao. Imburrare ed infarinare una teglia versare prima il composto bianco, poi quello al cioccolato e nuovamente quello bianco. Cuocere a 180°C per 45 minuti.
  2. Portare latte e latte condensato quasi a bollore, versare entrambi sul cioccolato sminuzzato e mescolare. Una volta ottenuta una ganache vellutata e lucida, colarla sul dolce.

3 Comments on Ciambella giorno & notte senza glutine

  1. Lilli
    17 dicembre 2017 at 20:34 (1 mese ago)

    Ciao Audrey! L’idea del fotoquadro è adorabile, quella foto è dolcissima! Ed anche la ricetta mi attira parecchio, sei sempre bravissima! Io purtroppo sono in alto mare con i regali, ogni anno mi riduco all’ultimo!:/ Un bacio grande!:*

    Rispondi
  2. Stefania
    23 dicembre 2017 at 20:44 (4 settimane ago)

    Ummm…una ciambella decisamente invitante, ho l’acquolina in bocca, me ne mangerei una fetta. Bella anche l’idea del fotoquadro, grazie Audrey.
    passa un Sereno Natale, un abbraccio Stefania

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *